SITI DI INTERESSE

IT - SIBILLINIAPERTI - ARTE SACRA
CHIESA PRIORALE SANTA MARIA DE CELLIS - MONTEDINOVE

Fu costruita dai benedettini farfensi nel sec. XII, insieme al monastero annesso, ed ebbe sempre titolo di “Priorità”. Nel corso dei secoli subì parecchi rimaneggiamenti con sostanziali modifiche, specialmente nel sec. XIV e nei succ. XVI e XIX.


Dedicata a S. Maria dè Cellis e S. Giovanni Battista, fu proprio nel Trecento che la chiesa romanica originaria, molto più bassa dell’attuale, venne alzata di parecchio e divisa in due parti. La parte inferiore fu dedicata al Crocifisso e quella superiore mantenne il titolo originario di S. Maria dè Cellis. In seguito venne costruito un elegante portale (tuttora visibile, anche se murato) rivolto verso la piazza. Nel 1850-1852 furono apportate altre modifiche a tutto l’edificio; nella parte inferiore fu aggiunto un piccolo portico e fu ritratta per l’intero la facciata superiore apportando vari restauri in altre parti tutto ad opera dell’architetto Carlo Maggi ( nipote del più noto Pietro).

Attualmente, quindi, l’emergenza architettonica più antica e interessante è proprio il portale romanico - gotico visibile dalla piazza, datato 1368 e ricchissimo di elementi simbolici dell’epoca. Simbologia interessantissima che è ancora in fase di studio.
Altre emergenze di alto valore artistico della nostra chiesa visibili all’interno sono; un Crocifisso ligneo dei secc. XIII – XIV e una Croce Astile del sec. XIV di arte orafa sulmonese, catalogati tra gli oggetti d’arte d’Italia oltre ad un affresco di Giacomo Confini da Patrignone del 1512 raffigurante la Madonna della Misericordia.

 


INDIRIZZO:
Montedinove
REFERENTE:
TELEFONO:
WEB: