SITI DI INTERESSE

IT - SIBILLINIAPERTI - ARTE SACRA
SANTA VITTORIA IN MATENAO - ORATORIO FARFENSE

Il monastero e la chiesa costruite sul colle Matenano in origine avevano l’aspetto di una fortificazione più che un luogo di raccoglimento: un massiccio torrione quasi quadrato con un pian terreno a mo’ di cripta (Oratorio di S Maria) ed uno superiore, abitazione dei monaci.

La chiesa del XVII era a tre navate con presbiterio soprelevato con accesso diretto dal monastero mentre il popolo non era ammessa al recinto sacro. Il monastero , esteso lungo il lato meridionale, era distinto su due piani : il piano terra occupato da locali di servizio (cucina, magazzini, legnaia…) ed i piani superiori adibiti allo studio ed alle celle in cui dormivano i monaci o i novizi. Purtroppo nel 1771 a causa di una frana il complesso monastico subì gravi danni per cui oggi resta solo il Cappellone degli Innocenti collocato, nella primitiva planimetria, in fondo alla navata sinistra.

Il piccolo ambiente, in stile gotico, a due campate con volta a vele, è decorato con affreschi (1471) attribuiti al monaco farfense Marino Angeli da S Vittoria (1400 ca - 1463 ca) e rappresentanti: una Crocefissione e Deposizione, Incoronazione e Transito di Maria, Strage degli Innocenti, Annunciazione, Evangelisti e Dottori della Chiesa.



INDIRIZZO:
Santa Vittoria in Matenano
REFERENTE:
TELEFONO:
WEB: