SITI DI INTERESSE

IT - SIBILLINIAPERTI - ARTE SACRA
SERVIGLIANO - CHIESA DI SANTA MARIA DEL PIANO

Sorge poco fuori il centro abitato ed era preesistente al nuovo borgo, ricostruito sin dal 1772. La struttura originale ha subito notevoli restauri , particolarmente quello della metà del '700 ad opera del Mancinelli. Al suo interno affreschi della seconda metà del '400 di scuola umbro-marchigiana.

Tra gli arredi unascultura lignea policroma di arte abruzzese del XVI sec. e un Crocifisso seicentesco di scuola veneziana di Cesco da Udine.

L’edificio è menzionato in una bolla di Papa Callisto III del 1457, e già a quella data presso la piccola chiesa si tenevano alcune fiere. La Chiesa, già occupata dai frati ‘terziari’ e poi da essi abbandonata, venne in seguito ceduta ai Padri Minori Osservanti di San Francesco della Comunità di Servigliano nel 1578.

Tale concessione fu sancita da una bolla di Papa Gregorio XIII del 10 febbraio 1579. Nel 1746 iniziarono i lavori per l’ampliamento della chiesa. Venne costruita una nuova cappella sotto la direzione di mastro Gregorio Porfiri da Collina. L’edificio fu costruito nella forma attuale, in stile settecentesco, composto di una navata con sette altari. La chiesa venne costruita e ne fu completata la facciata nel 1747. I lavori furono portati a termine nel 1748 con la costruzione delle volte.

Nel 1750 fu realizzato il coro nel periodo di guardiania di Padre Nicola Vecchiotti da Servigliano e nello stesso tempo l’altare. Nel 1760 fu costruita la sagrestia. Nel 1766 fu rinnovato il pavimento e nel1769 collocato il pulpito. La torre campanaria venne costruita tra il 1787 ed il 1788. Il complesso è indicato nel catasto Gregoriano del 1811 con la lettera M (la chiesa), la lettera N (la sagrestia) e la lettera O (la torre campanaria).


INDIRIZZO:
Servigliano
REFERENTE:
TELEFONO:
WEB: