SITI DI INTERESSE

IT - SIBILLINIAPERTI - ARTE SACRA
MONTEFALCONE APPENNINO - MUSEI

Il Centro di Educazione Ambientale di Montefalcone Appennino nasce nel 1968 come opera di puro volontariato e conserva lo spirito originario riguardo le peculiari finalità educative.

I finanziamenti ottenuti dalla Regione Marche, dalla Provincia di Ascoli Piceno e l’intervento diretto del Comune, hanno facilitato il proseguimento di tali finalità e potenziato la valorizzazione del territorio. Le realtà presenti nel CEA sono diverse:


Sentieri-Natura Presso il Bosco di Montefalcone Appennino, area floristica protetta. I sentieri sono di diversa lunghezza e durata e facilmente percorribili. Caratteristica peculiare è la diversità delle specie floreali spontanee presenti, soprattutto le orchidee.

La Sede del CEA è nel Settecentesco palazzo Felici, recentemente restaurato che, oltre a disporre di ambienti destinati all'esposizione museale, ha a disposizione locali per attività culturali e didattiche ed un fornito bookshop. Pertinente al Palazzo è il "Giardino Tronelli”, unico nel suo genere nella nostra regione, essendo realizzato in pendenza sull’alta rupe di Montefalcone.

I percorsi che il visitatore può scegliere sono diversi:

Scopriamo il museo: il percorso inizia con la visita guidata alle diverse sezioni del museo seguito da attività ludico-didattiche e/o da attività di laboratorio. Durata: 3 ore.

Scopriamo il bosco: si inizia con la visita guidata attraverso i Sentieri-Natura (reticolo di sentieri boschivi visitabili in tutte le stagioni; vista panoramica sulla cresta della rupe), si prosegue con la ricerca dei fossili, e/o con attività ludico-didattiche. Durata: 3 ore.

Dal museo al bosco: per chi vuole approfittare in un'unica giornata di tutte le proposte didattiche. Durata: 5 ore.

Museo di Storia Naturale e dei Fossili

Il Museo, allestito nei locali di Palazzo Felici, edificio del 1700, si articola in diverse sezioni. Nella sezione dei fossili locali provenienti dal territorio di Montefalcone, sono esposti moltissim pezziparticolari come ad esempio parti dello scheletro di Orso delle caverne proveniente dai Pirenei, Zanne di Mammut provenienti dal Mare del Nord; Pesci fossili, un Uovo di Dinosauro (Cina), Trilobiti del Marocco, eccetera. Nella sezione dei minerali i materiali esposti sono eccezionali per quantità, per dimensioni e peso come ad esempio un blocco di aragonite con cristalli di zolfo trasparenti, altri pezzi di minori dimensioni sono altrettanto interessanti, con esemplari poco comuni. Inoltre è possibile osservare i minerali fluorescenti sistemati recentemente nlle grotte.


Museo dell’Alamanno Questa parte del Museo riguarda un Polittico ancora integro di Pietro Alamanno, realizzato tra il 1475 e il 1480 su commissione dell'ordine dei Frati Minori Francescani presenti in un convento di Montefalcone.


INDIRIZZO:
Montefalcone Appennino
REFERENTE:
D&P-Turismo e Cultura S.N.C. di Tisi Daniela e Sciamanna Paola
TELEFONO:
Tel./Fax 0736 859276 - 339 3466752 (Daniela Tisi)