SITI DI INTERESSE

IT - SIBILLINIAPERTI - MUSEI
MONTEFORTINO - PINACOTECA CIVICA

Montefortino possiede un significativo patrimonio di beni culturali diffusi nel territorio, ma anche un luogo deputato alla conservazione e alla manutenzione delle opere d'arte: la Pinacoteca Civica intitolata a Fortunato Duranti (1797-1863), romantica personalità di pittore bohémien e raffinato collezionista di opere d'arte che provvide a donare al Comune.


Le opere della Pinacoteca coprono un vasto arco temporale, dal gotico al neoclassico.
I quadri e i disegni di Fortunato Duranti, "artista di genio stravagante" come appare in un affascinante autoritratto, costituiscono un corpus originale e sostanzioso; interessantissime le opere di Corrado Giaquinto (1703-1756), di Cristoforo Unterberher (1732-1798), Filippo Roose (1655-1705), di C. Munari (1667-1720), di G.T. Castelli detto "Lo Spadino" (sec. XVII-XVIII), Francesco Solimena (1657-1747), Carlo Maratta (1626-1712), Giulio Vergari di Amandola (notizie dal 1502 al 1556).
Tra i gioielli del '4oo: una Croce di scuola veneta, Tavole di Pietro Grill detto l'Alamanno (attivo nelle Marche dal 1475), in ragione della sua provenienza da Gotebei in Austria, una lunetta di Nicola di Maestro Antonio ( attivo dal 1472) enigmatico artista anconetano, una tavola di petrus Franciscus Fiurentunus del 1497, opera del botticelliano Francesco Botticini (1444.1497).

Palazzo Leopardi, sede della Pinacoteca è un pregevolissimo esempio di architettura nobiliare cinquecentesca, appartenne a Sir Desiderio Leopardi creato Corte Palatina nel 1533 e curatore dello Statuto di Montefortino.
Alla stessa famiglia appartenne Leopardo Leopardi, autore di "Memorie Istoriche di Montefortino nella Marca" (1783), che si definisce "Patrizio Recanatese" e cittadino di essa (Montefortino) terra.

ORARIO DI APERTURA:

15:30 - 18:30



INDIRIZZO:
Montefortino
REFERENTE:
D&P Turismo e Cultura - Comune di Montefortino
TELEFONO:
0736 845270 - 0736 859101
WEB: